“(…) L’album, registrato dal vivo nell’ambito della rassegna Paperbacks, fotografa in modo fedele la celebrazione da parte del trio d’una liturgia collettiva, ciò che del resto i titoli (e soprattutto i lunghi episodi di apertura e chiusura, Opening e The End Of The Ritual), dichiarano apertamente. A partire dal roccioso basamento della ritmica, Colonna ha la possibilità di dispiegare la propria eloquenza, talvolta torrenziale (Walking Ghost), talaltra assorta, impegnata a intrecciare un tessuto discorsivo (Whispering) o a sviluppare logiche più tese, di inseguimento o scontro, gravide di lucida furia (Sorrow).”

Link all’articolo completo